Lingua

KilltheQueen

specchio con incisione laser

Lo specchio, pensato come uno strumento di “riflessione” interpretabile nella duplice accezione di “suggestione a riflettere” e “superficie riflettente”, è un’interpretazione contemporanea dello specchio “incorniciato” della tradizione classica. La decorazione, grazie all’innovativo utilizzo del laser, diventa “parte integrante” della materia, galleggia all’interno del vetro come sospesa in un gioco di precario equilibrio.

KilltheQueen
killthequeen3

KilltheQueen è una interpretazione contemporanea di uno specchio “incorniciato” della tradizione chippendale o liberty.  Costituito da un’unica lastra di vetro monolitica di 2 cm di spessore contiene al suo interno una sorta di “cornice” incisa nella lastra stessa con un tecnologia laser. La decorazione formalmente ispirata alle cornici della “tradizione” è esclusivamente visibile nella sua tridimensionalità ma non può essere toccata ne rimossa ed appare come fosse “sospesa” all’interno del materiale. Killthequeen infatti, nel pieno rispetto delle tradizione moderna, è realizzato con un unico materiale (il vetro) che la tecnologia laser permette di alterare (creando delle microfratture visibili all’occhio umano sotto forma di micro punti)  rendendo percepibile la decorazione. La cornice,  presenza contraddittoria ma resa parte integrante dell’oggetto grazie alla tecnologia laser, diviene così parte dell’oggetto e perde la sua caratteristica di “sovrapposizione” o orpello.

killthequeen01

killthequeenlaserdetail

 

Comments are closed.